Gli spinaci: vitamine e minerali

 

Gli spinaci sono tra le verdure a foglia larga più diffuse in tutto il mondo. Appartengono alla famiglia delle Chenopodiaceae e ormai da secoli fanno parte della nostra tradizione culinaria. Al di là del mito del cartone animato Popeye che mangiava spinaci per essere incredibilmente forte, gli spinaci sono un vero e proprio concentrato di vitamine e sali minerali. Troviamo le vitamine A e C in buone quantità, troviamo la luteina, una xantofilla importantissima per la salute dei nostri occhi, troviamo la vitamina B9, l’acido folico in discrete quantità, molto importante sia negli uomini per la salute cardiovascolare sia nelle donne per la fertilità e la gravidanza. Sono presenti anche buone quantità di ferro, calcio e altri minerali in tracce. Il ferro qui contenuto non è facilmente assimilabile e per aumentarne l’assorbimento è consigliabile associare una fonte di vitamina C, come una spremuta di agrumi durante il pasto, oppure un’insalata di spinacino condita con olio e limone. Ahinoi un così perfetto concentrato di virtù benefiche non poteva non nascondere un piccolo nemico, l’acido ossalico. Un piccolo acido organico antipatico perché si lega a minerali come il ferro e il calcio e crea sali insolubili che precipitano a livello renale. Per questo motivo chi ha problemi di calcoli renali dovrebbe se non eliminare, almeno diminuire il consumo di questo vegetale.