La stupida melanzana dalle molte qualità

 

La melanzana (sì, la normalissima melanzana che non sa quasi di niente se non la si unisce ad altri saporiti ingredienti), il cui nome scientifico Solanum Melongena, è un frutto ed appartiene alla famiglia delle Solanaceae.

E’ originaria dell’India dove è conosciuta da più di 4.000 anni. In Italia la melanzana cominciò a diffondersi intorno al 400 d.C. ad opera degli arabi. Rispetto ad altri paesi, come la Cina e l’India, l’Italia non ne cosuma molte, anche se è comunque il maggior produttore europeo. 

La melanzana è tipicamente estiva e non può essere consumata cruda, in quanto, oltre ad avere un gusto amarognolo, contiene una sostanza tossica il cui nome è solanina, la stessa contenuta negli “occhi” delle patate.

Molte sono le varietà esistenti di questo ortaggio, che, oltre al colore si differenziano per la forma: ovale, tonda e bislunga. 

Le melanzane hanno poche calorie, principalmente provenienti dai carboidrati. Hanno molte vitamine e minerali, ma i loro benefici vanno ben oltre questi elementi. Contengono infatti altri composti che permettono di rimanere in salute, prevenendo l’ossidazione cellulare e il colesterolo. Per questo, quando li conoscerete, capirete che la “stupida” melanzana, ha molto da offrirvi!

L’acido clorogenico, ad esempio, è noto per la sua attività antiossidante. Gli antiossidanti fanno sì che le cellule non si ossidino – un procedimento chimico pericoloso che danneggia le cellule e contribuisce a generale malattie. Questo acido ha una grande capacità di contrastare i radicali liberi, che causano ossidazione, ed è anche in grado di abbassare il livello di colesterolo. Permette anche di evitare la mutazione cellulare, che significa che può evitare che le cellule diventino tumorali. Ha anche capacità antivirali.

La nasunina è un altro composto che si trova nella buccia delle melanzane ed ha la capacità di fermare la formazione di nuovi capillari venosi. Anche questo elemento può essere importante per contrastare fenomeni tumorali, perche questi si “nutrono” di sangue, stimolando la crescita di capillari per potersene appovvigionare e determinando quindi una crescita più veloce.

Le melanzane sono anche un’importante fonte di fibre che contrastano il diabete e aiutano a mantenere in salute il sistema digestivo. Le vitamine contenute sono la A (beta-carotene), molte vitamine del gruppo B e vitamina C.

Molti sono anche i minerali fra i quali, in buone quantità. potassio, magnesio, calcio e fosforo.

Quindi usiamola! In padella, in parmigiana, stufata, alla griglia…. Va bene tutto e fa bene a tutto!