Paella vegana e primaverile

 

Paella per vegani, saporitissima e varia, giusto adatta a festeggiare l’arrivo della primavera. Si presta ad infinite variazioni di ingredienti e quindi di gusto, a seconda delle stagioni. Le origini spagnole sono rispettate, la natura vegana, anche.
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • 1 peperone rosso a pezzi
  • 6 cipollotti affettati finemete
  • brodo vegetale (da 3 dl a 1/2 litro)
  • 3 spicchi d’aglio tritati
  • 2 bustine di zafferano (o se li avete a disposizione, un cucchiaino di stami interi)
  • 150 gr di riso corto (si trova proprio quello per paella, cercandolo)
  • 200 gr di piccole cime di broccoli
  • 150 di pisellini fini
  • 150 gr di pomodorini interi (quelli molto piccoli, ramati, oppure a oliva)
  • 12 olive verdi senza nocciolo, tagliate a metà
  • 12 olive nere senza nocciolo tagliate a metà (opzionali)
  • 1 un limone tagliato a spicchi
  • 3 cucchiai di prezzemolo tritato molto finemente
  • sale e pepe secondo gusto e necessità

1. Scaldate l’olio a calore medio in un tegame a pareti non molto alte o in una grande padella. Aggiungete i pezzi di peperone e i cipollotti tagliati e cuocete per 5 minuti rigirando spesso,  aggiungete 3 dl di brodo vegetale, l’aglio e lo zafferano e portate lentamente a bollore. Aggiungete il riso, mescolando bene e coprite. Abbassate la fiamma quasi al minimo e cuocete per 10 minuti, controllando spesso.

2. Mescolate e distribuite sopra il riso i broccoli, i piselli, i pomodori e le olive verdi e nere. Coprite a cuocete ancora per 8 minuti, fino a quando il riso non sia tenero, controllando ogni tanto che non manchi brodo. Nel caso aggiungetene poco per volta. Quando il riso è cotto, togliete la casseruola dal fuoco e lasciatela coperta ancora per 5 minuti per far riposare. Se necessario, aggiungete sale e pepe. Attenti! La presenza delle olive può aver già condito di sale a sufficienza.

3. Servite distribuendo la paella in 6 ciotole o fondine e guarnite con spicchi di limone e abbondante prezzemolo.

Ecco fatto!