San(t)o Natale, festa del cibo

Fra poco è Natale, la Grande Festa dell’Inverno celebrata ben prima del cristianesimo. Inverno è buio, freddo, carestia: bisogna aver messo da parte cibo e combustibile (lega, sterco di cammello, ecc.) per riuscire a superarlo! Quindi uno o più giorni dedicati a rimpinzarsi, a fare grasso, non erano “strani”, servivano a superare il rigor della stagione e a mantenersi in salute.
I tempi cambiano e il problema della società che viviamo è l’esatto contrario: mangiamo sempre, siamo ben riscaldati, non abbiamo più bisogno di quel grasso addosso che, fino a non molti anni fa voleva dire salute, voleva dire “passare l’inverno”.
Cari Vegani e Vegetariani, ricordatevene a Natale! Non obbligatevi a diete post natalizie. Ricordatevi che anche voi potete assimilare troppe calorie: olio, palmitolo (olio o burro di palma), frutta secca, miele, melassa, legumi in esagerata quantità possono far salire la glicemia e pure il colesterolo.
Essere Vegani o Vegetariani non vuol dire sempre “sana alimentazione”.!