Zuppa di bucce di piselli

 

 

Da un kg di piselli si ricavano circa 300 gr di piselli e il resto si butta. Incredibile, sopratutto pensando che ci sono altre verdure simili (fagiolini, taccole, ecc) di cui praticamente si mangia solo la buccia.

Siccome sono ottime vale la pena di riutilizzarle.

  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 1 cipolla di medie dimensioni a piccoli pezzi
  • 2 spicchi d’aglio schiacciati (facoltativo, ma non metterli toglie gusto e e nutrienti importanti)
  • 1 chilo di bucce (baccelli)  di piselli
  • almeno 1 litro di brodo vegetale
  • rametti di timo fresco
  • la scorza di 1 limone
  • sale e pepe

 

Per ottenere le bucce di piselli, prima togliete i piselli, poi, come si fa con i fagiolini togliete le due estremità, lavatele bene.

Mettete in una pentola grande l’olio e, quando si è scaldato aggiungete la cipolla. Fate cuocere, muovendo spesso, fino a quando non sia diventata trasparente e morbida. Aggiungete gli spicchi d’aglio e fate cuocere un altro paio di minuti.

Aggiungete le bucce di pisello e il brodo vegetale in quantità tale da ricoprire le bucce. Aggiunge i rametti di timo e coprite con un coperchio. Portate a leggero bollore.

Scoperchiate la pentola e fate cuocere fino a quando i baccelli saranno molto morbidi, circa 45 minuti, facendo attenzione che il brodo non si restringa troppo, quindi focendolo solo sobbollire. Togliete la zuppa dal fuoco e fatela riposare per qualche minuto. Togliete i rametti di timo.

Trasferite tutto in un frullatore (oppure usatene uno ad immersione) e frullate per pochi secondi. Non dovete farla diventare un crema, ma semplicemente rompere in pezzi i baccelli.

Fate il composto così ottenuto attraverso un setaccio o un grande colino, premendo bene con una spatola o un cucchiaio in modo da lasciare nel colino solo la pellicina estrena solida e far passare tutta la polpa interna. Rimettete la zuppa così ottenuta nella pentola e gettate le bucce.

Aggiungere la buccia grattugiata di un limone e regolare di sale e pepe.

Servitela subito con fette di pane abbrustolite o, se preferite, fatela raffreddare e servitela con fette di pane e insalata.